livelli logici pnl robert dilts

Livelli Logici

Livelli di Apprendimento e Cambiamento

Il concetto dei livelli logici di apprendimento e cambiamento fu inizialmente formulato da Gregory Bateson come un “meccanismo” nelle scienze comportamentali, sulla base del lavoro di Bertrand Russell in materia di logica e matematica.

Il termine livelli logici, come si usa in PNL, fu adattato dal lavoro di Bateson da Robert Dilts a metà degli anni ’80, e si riferisce ad una gerarchia di livelli di processo all’interno di un individuo o di un gruppo.

La funzione di ogni livello è di sintetizzare, organizzare e dirigere le interazioni sul livello sottostante.
Cambiare qualcosa ad un livello superiore significa necessariamente ‘irradiare’ verso il basso, facendo precipitare il cambiamento ai livelli sottostanti.

Cambiare qualcosa ad un livello inferiore potrebbe, ma non necessariamente, influenzare i livelli superiori.
Questi livelli comprendono (in ordine dal più alto al più basso):
(1) identità
(2) credenze e valori
(3) capacità
(4) comportamento
(5) ambiente.

Un sesto livello, denominato “spirituale”, può essere definito come una sorta di “campo relazionale” che comprende identità multiple dando così un senso di appartenenza ad un sistema più grande rispetto alla specifica identità individuale.

Livelli di elaborazione e organizzazione

Qualsiasi sistema di attività è un sottosistema incorporato all’interno di un altro sistema che è incorporato all’interno di un altro sistema, e così via.
Questo tipo di relazione tra sistemi produce diversi livelli di processo, rispetto al sistema in cui si sta operando.

La struttura del nostro cervello, della lingua, e dei sistemi sociali, forma gerarchie naturali o livelli di processo.
In realtà, le persone spesso parlano rispondendo agli stimoli su diversi “livelli“. Per esempio, qualcuno potrebbe dire che un’esperienza è stata negativa ad un livello ma positiva ad un altro.
Nella struttura del nostro cervello, nella lingua, e nei sistemi percettivi ci sono gerarchie naturali, o livelli di esperienza.

L’antropologo Gregory Bateson individuò quattro livelli base di apprendimento e di cambiamento.
Ogni livello comprende e organizza elementi dal livello inferiore, e ciascuno ha un maggior grado di impatto sulla persona, organismo o sistema in cui sta operando.

Questi livelli corrispondono a:
Spiritualità Vision & scopo Per chi? Per cosa?
A. Chi sono io – Identità Mission & ruolo Chi?
B. Il mio sistema di credenze – Valori e Significati Motivazioni & permessi Perché?
C. Le mie capacità – Strategie e Stati Mappe & strategie Come?
D. Cosa faccio o ho fatto – Comportamenti Specifici Azioni & reazioni Cosa?
E. Il mio ambiente – Vincoli Esterni Opportunità & vincoli Dove? Quando?

Torna su