"Evolving with heart and mind"

Conoscere l'amore in tutte le sue forme

19th March 2018

Diario del Capitano a cura di Andrea Di Gregorio

Sedici anni fa, quando scrissi Beata Confusione, dichiarai tra le pagine del libro la mia personale missione di vita, ovvero, "Conoscere l'amore in tutte le sue forme".
Durante questo tempo ho viaggiato, vissuto molte esperienze ed ho avuto la fortuna di incontrare persone speciali che hanno contribuito a rendere la mia stessa vita più interessante ed è a loro che dedico questa mia pagina di diario.
L'amore è quindi il tema di cui desidero parlarvi oggi, un argomento che sicuramente potrebbe tenermi impegnato per un intero libro, (forse anche più di uno), ma che oggi voglio focalizzare in un punto preciso, ovvero l'aspetto delle differenze che possono esserci nell'amare.
Qualche giorno fa ho incontrato un amico, il quale mi ha detto che se in una coppia c'è passione non può esserci affetto e viceversa. Ho molto riflettuto su questa affermazione e so che da una frase di questo tipo potrebbe scaturire un dibattito acceso, ma ho voluto pensarvi facendo ciò che in PNL si chiama "Not Knowing", ovvero un ascolto privo di giudizio ed opinione che lascia però sviluppare nuove visioni.  Ecco la mia visione sull'affermazione del mio amico.
Immaginate il nucleo di una stella, come il nostro Sole. Ebbene questa parte centrale è paragonabile all'essenza dell'amore, un calore così grande da non potercisi nemmeno avvicinare. 
Più ci si distanzia dal nucleo e più il calore diminuisce, vi sono diversi strati con temperature sempre più 'fredde', ma pur sempre costituite da materia appartenente alla stella. 
Ad ogni livello si provano esperienze distinte, non più o meno esaltanti, ma diverse e comunque tutte figlie della stessa essenza. La passione 'brucia' sicuramente ad uno strato più vicino al nucleo, mentre l'affetto per un amico o per un'amica ad un livello meno forte ma pur sempre significativo. 
In tutti i livelli, comunque,  possiamo trovare forme differenti di espressione della stessa radice. E il motivo per cui non si può dire che sulla superficie vi sia meno intensità che vicino al nucleo sta nel fatto che una stella brilla grazie a tutta la sua presenza e non solo per la sua parte più incandescente.
Conoscere l'amore in tutte le sue forme, per me, significa apprendere più che posso dal più grande dei doni che Dio mi ha dato concedendomi l'esistenza in forma umana. 
Il viaggio continua, non cessa mai e sento di avere ancora molto da esplorare, ma vi confesso che quando scopro una nuova forma rimango sempre incantato dalla sua bellezza, come se fosse la mia prima volta.
Auguro a tutti voi un nuovo anno all'insegna di una nuova scoperta d'amore, la più interessante forma di esplorazione della vita.
Un grande abbraccio, 
Andrea Di Gregorio


Newsletter: subscribe!

Riceverai subito
un audio corso
e potrai partecipare
ad una lezione gratuita