"Evolving with heart and mind"

Modello di Risonanza e Viaggio dell'Eroe - PNL Master Lez. 1

20th January 2018

a cura di Stefano Mozzettini e Andrea Di Gregorio

Presentazione del corso Master PNL e classificazione dei contenuti.

APPUNTI PERSONALI SULLA LEZIONE:

Premessa e Introduzione: 

Suddivisione del percorso triennale in PNL Sistemica attraverso i livelli logici:


I° ANNO (Practitioner):
AMBIENTE: Amplificare la percezione della realtà

COMPORTAMENTO: Apprendere nuovi comportamenti più utili alla propria vita

CAPACITÀ: Accrescere le strategie e le proprie abilità (imparare ad imparare)

II° ANNO (Master):
CREDENZE: Cambiare ed imparare a modificare le proprie convinzioni
VALORI: Apprendere come darsi il permesso di vivere a pieno la propria vita

IDENTITÀ: Comprendere la propria Missione di vita

III° ANNO (Counseling/Coaching):

SPIRITUALITÀ: Apprendere la Relazione d'aiuto

Evoluzione del sentimento d’amore 

Secondo W.Bion: il rapporto e le relazioni passano da:

PARASSITARIO: PRENDERE

SIMBIOTICO: CHIEDERE

CONVIVIALE: DARE


Non si può dare nulla fino a che non si è appresa la libertà e l'indipendenza.
Frase su cui riflettere: "La libertà è tutto, il resto è amore" (R. Bandler)


IL MODELLO DI RISONANZA

La Risonanza rappresenta ciò che mi connette al mondo in un'ottica di spiritualità:

Portare la diversità in sintonia. Archetipo del collettivismo (C.Jung)


Il Mentore è colui che mi ha fatto vibrare, con cui sono entrato in risonanza.

Se sono connesso a lui riesco ad intuire il messaggio.

ESERCIZIO DEMO:


La demo è stata condotta con D. che lavora in un centro per bambini abbandonati dai loro genitori o posti in affidamento.

STATO PROBLEMA: D. prova disagio nei confronti di un bambino che le chiede tanto e la fa sentire molto stanca. D. ancora il problema e lo valuta con un'intensità "9" su una scala da 1 a 10.

QUALE RISORSA POTRESTI POTENZIARE? D. afferma che se avesse più fiducia e pazienza potrebbe gestire la situazione e quindi diminuire il proprio disagio.

QUALI MENTORI TI VENGONO IN MENTE? D. individua tre mentori che nella sua vita sono stati un esempio di fiducia e pazienza.

POSIZIONARE LE ANCORE SPAZIALI:


MENTORE Fiducia = M 1

MENTORE Pazienza = M 2

MENTORE Pazienza = M 3 

IMMAGIANA DI ESSERE M.1: QUAL È IL MESSAGGIO CHE M.1 TI DIREBBE?

USA LE SUE PAROLE ED IL SUO MODO DI COMUNICARE

IMMAGIANA DI ESSERE M.2: QUAL È IL MESSAGGIO CHE M.1 TI DIREBBE?

USA LE SUE PAROLE ED IL SUO MODO DI COMUNICARE

MMAGIANA DI ESSERE M.3: QUAL È IL MESSAGGIO CHE M.3 TI DIREBBE?

USA LE SUE PAROLE ED IL SUO MODO DI COMUNICARE

Nell'immedesimarsi in tutti e tre i mentori D. assume la postura, la comunicazione non verbale ed il modo di comunicare a livello paraverbale. 

METAPOSIZIONE:

COSA SUCCEDEREBBE SE CIÒ CHE TI VIENE DATO COME MESSAGGIO SI 

AVVERASSE? QUAL È IL NESSO IN QUESTI TRE MESSAGGI? D. individua una frase che accomuna il messaggio dei tre mentori. Unisce alla frase anche un movimento che ne rappresenta il senso.

TORNA NELLA POSIZIONE DELL’IO ED IMMAGINA DI SENTIRE E VISUALIZZARE I 

MESSAGGI CHE TI SONO STATI COMUNICATI DAI TUOI TRE MENTORI D. immagina i suoir tre mentori attraverso quest'unica frase.

A QUESTO PUNTO CONCENTRATI SUL PROBLEMA INIZIALE E DAI UN VALORE A COME

TI SENTI. (NUOVO VALORE ATTRIBUITO: 3)

MESSAGGIO FINALE di D.:
È L’ATTEGGIAMENTO CHE CONTA NON IL MODO, IL 

RISULTATO ARRIVA POI DA SÈ.

IL VIAGGIO DELL'EROE

Nota biografica sull'origine della tecnica sviluppata da R. Dilts: Joseph Campbell (1904 – 1987), psicologo statunitense, è noto per i suoi studi in mitologia e religione comparata. Grande studioso autodidatta, ha fatto legami molto interessanti tra lo studio della mitologia comparata e la psicologia. Si è ispirato a Carl Gustav Jung, che credeva nell'esistenza di archetipi nell'inconscio ...

La sfida dell’eroe può essere qualsiasi, il viaggio indica il percorso.

Il Viaggio dell’eroe è un percorso attraverso delle tappe obbligate nel quale si raggiungono obiettivi parziali:

  1. SENTIRE LA CHIAMATA: qualcosa che si sente dentro che richiama la propria responsabilità
  2. ACCETTARE LA SFIDA: accettare la chiamata
  3. ATTRAVERSARE LA SOGLIA: oltrepassare il punto di non più ritorno, concetto dell’esporsi.
  4. TROVARE UN MENTORE CHE TI SEGUE NELL’ESPLORAZIONE DELLO SPAZIO IGNOTO: Colui che durante il viaggio ti da supporto morale poiché crede in tè.
  5. AFFRONTARE LA SFIDA: fare il percorso e affrontare il demone per trasformarlo in una risorsa.
  6. TRASFORMARE IL DEMONE IN RISORSA: effettuare "la magia" ove il demone diventa opportunità e risorsa per il tuo apprendimento.
  7. RITROVARE LA STRADA DEL RITORNO
  8. TORNARE COME PERSONA CAMBIATA

ESERCIZIO DEMO:

Distribuire nello spazio le ancore dell’obiettivo, della soglia, delle risorse date dai mentori.

  1. Qual è il tuo Demone? Paura dell’insuccesso
  2. Qual è la soglia da attraversare? Che cosa devo fare per superare la soglia?
  3. Cosa sei chiamato a fare? (la sfida) essere indipendente
  4. Di quali risorse disponi che potrebbero servirti nel viaggio? Fiducia e coraggio
  5. Chi è il tuo mentore per queste risorse? A. per il coraggio, F. per la fiducia

Fai una calibrazione del tuo stato problema prima di partire per il viaggio dell’eroe.

Entra nei panni dei mentori e comunica a modo loro (usando la loro fisiologia) il loro messaggio a te destinato. Rientra in te stessa e accogli il messaggio del mentore.

Affronta la soglia e senti fisicamente dove percepisci il tuo blocco, le tue paure.

A questo punto la guida veste i panni dell'esploratore mentre vuole attraversare la soglia e sarà l'esploratore a causarla. Ad esempio, se si sente una pressione sul petto, l'esploratore spingerà sul petto la guida. In questo modo l'esploratore personifica il suo stesso blocco fino a sentirne l'intenzione positiva. Ciò avviene attraverso un insight che l'esploratore percepisce durante la stessa fase dell'esercizio.

Una volta comprese l'intenzione positiva e attraverso i messaggi dei mentori, l'esploratore può attraversare lui stesso la sogia percependo una maggiore confidenza in se stesso. Il viaggio verso il risultato ambito è vissuto con le risorse prima mancanti e ciò genera lo stato desiderato.

Alla fine l'esploratore pensa di nuovo allo stato problema per verificare se l’intensità dello stato problema è realmente diminuito.

Se ti interessa puoi acquistare la lezione teorica e guardarla in video comodamente da casa tua.
Nel video sono presenti tutte le spiegazioni del concetto e delle tecniche presentate, ad esclusione delle dimostrazioni per evidenti motivi di privacy. Per maggiori informazioni scrivi a: info@pnlevolution.com

Newsletter: subscribe!

Riceverai subito
un audio corso
e potrai partecipare
ad una lezione gratuita